29 settembre 2016

Review - Acqua Riparatrice Freschissima di Labcare

Buongiorno a tutti, oggi con questa recensione termino quelle sui prodotti che Labcare qualche mese fa mi ha inviato a scopo valutativo. Tirando le somme non posso che avere un pensiero molto positivo sui loro prodotti, tant'è che qualche giorno fa mia madre si è comprata lo shampoo di cui avete visto già da tempo la recensione ;)



Nome: Acqua Riparatrice Freschissima
Confezione/Quantità: Flacone in metallo da 200ml con spray
Reperibilità: Shop-online sul sito ufficiale e farmacie autorizzate
Prezzo: €13,00

Descrizione (sito ufficiale LabCare):
"Immediata freschezza. Straordinaria sensazione di benessere. Queste sono le caratteristiche che regala quest’acqua arricchita di oligoelementi termali e purissime acque distillate floreali.
 Viso: Vaporizzata sul viso nelle giornate calde e afose, in città o sotto l’ombrellone, reidrata la pelle e assicura una immediata sensazione di freschezza. Lenisce la pelle accaldata dall’esposizione al sole e contrasta la secchezza provocata dal vento, dalla salsedine, dal cloro.
Corpo: Vaporizzata sul corpo dopo ogni doccia prolunga la sensazione di benessere e di tonicità donando una prolungata e naturale vitalità.
 Contiene: Oligoelementi Termali: Rame (Cu), Manganese (Mn), Magnesio (Mn), Ferro (Fe), Calcio (Ca), Zinco (Zn). Acque Distillate Floreali: acque distillate di Hamamelis, Tiglio e Camomilla. Estratti: idrolizzato di Alga Corallina, estratto di Germe di grano.
Non contiene: parabeni (aggiunti), allergeni (nel profumo)."

Quest'oggi vi parlo del prodotto che fra tutti ho forse compreso meno. L'ho utilizzato sia sul viso che sul corpo ma a parte una freschezza momentanea non ho trovato grandi vantaggi, anche se temo sia dovuto alla mia tipologia di pelle, specialmente per quanto riguarda il viso, visto che diventavo appiccicosa o magari ne ho sempre messo troppo, non saprei.
E' una buona acqua rinfrescante, dal profumo fresco e delicato, fiorito, e su questo non c'è dubbio. E' la prima che provo questo genere di prodotto perché da sempre se durante l'estate ho molto caldo, vado di semplice acqua fresca e nient'altro, quindi può starci che è una tipologia che non risulta gradita alla mia pelle, non ho termini di paragone per capire se questa sensazione è dovuta al tipo di prodotto in generale o semplicemente a questa; mia madre ad esempio si è trovata bene e l'ha utilizzata con molto piacere.
Ne è rimasta ancora un po' e la finirò quando mi faccio la doccia, prima che arrivi il freddo perché poi non riuscirei ad utilizzarla come si deve.
Pur non essendomi trovata egregiamente per i motivi su detti, io ve la consiglio perché magari può piacervi e vi trovate bene, ormai lo sappiamo bene che la pelle, corpo o viso che sia, ed i capelli, reagiscono ad ognuno in maniera differente e non si può generalizzare.

L'Inci è questo...

Aqua** - Polysorbate 20*-  Chamomilla recutita flower water** - Hamamelis virginiana leaf water** - Tilia cordata flower water** - Hydrolyzed corallina officinalis extract** - Triticum vulgare germ extract** - Calcium chloride** - Cupric chloride - Ferric chloride** - Magnesium chloride** - Manganese chloride - Zinc chloride* - Sodium benzoate* - Potassium sorbate* - Parfum - Propylene glycol* - Benzyl alcohol*


NB. Il prodotto mi è stato inviato dall'azienda a scopo valutativo e la recensione rispecchia il mio onesto e reale pensiero. Non sono pagata per parlarne.


28 settembre 2016

Review - Olio abbronzante SPF 10 e Doposole di Coppertone

Buongiorno o doverei dire buon pranzo vista l'ora?
Quest'estate ho avuto il piacere di provare dei prodotti Coppertone, marchio con cui almeno il 90% delle nostre mamme ci cospargeva nel periodo delle vacanze estive, potete quindi capire che è stato un po' un salto nel passato per me.
Parlarne adesso mentre si va verso l'inverno sembra strano effettivamente, ma è pur vero che non avrebbe avuto senso recensirli dopo aver messo tre volte in croce il prodotto, non sarebbe stato veritiero.



Nome: Olio abbronzante SPF 10 Linea Tanning
Confezione/Quantità: Bottiglia in plastisca scura con spray da 200ml
Prezzo: circa €13,00
Reperibilità: Shop online - Supermercati - e negozi sul genere di Acqua&Sapone

Dal sito ufficiale:
"Una preziosa formula che dona un’abbronzatura intensa e luminosa lasciando la pelle morbida e vellutata. La formulazione arricchita con Cocco, Olio di Jojoba, estratti di Mandorle Dolci nutre e idrata la pelle. La Vitamina E aiuta a combattere i radicali liberi, responsabili del precoce invecchiamento della pelle. Dermatologicamente testato."
Essendo portatrice di pelle tendente al chiaro, con una protezione del genere se vado al mare mi scotterei nel giro di un'ora, ed è per questo che ho utilizzato l'olio abbronzante Coppertone in città, applicandolo solo sulla zona delle braccia e declletè, la parte che rimane scoperta con i classici top, questo almeno fino a che non sono tornata dal mare, completamente abbronzata e quindi con il pericolo di scottatura più basso, ed ho iniziato ad usare questo olio per andare a lago, raggiungibile facilmente dalla mia città.
Nel mio caso, utilizzandolo così, non mi ha dato problemi, anzi mi ha aiutata ad intensificare e rendere più duratura l'abbronzatura con cui sono tornata dalle vacanze ed ho continuato ad ultizzare anche per andare in giro per la città.

La consistenza è vichiosa a mio avviso, però nell'insieme si applica bene ed ha un buonissimo profumo, la colorazione è leggermente ambrata, secondo me dovuta alla presenza del Carotene, ma non macchia, l'importante è che non vi mettete subito i vestiti, in quel caso può succedere, ma se lo applicate in spiaggia o aspettate qualche minuto prima di vestirvi ed uscire, potete stare tranquille.
E' un prodotto che come potete immaginare va riapplicato ogni volta che uscite dall'acqua, se vi strofinate con l'asciugamano o se semplicemente avete un'elevata sudorazione.
Potete applcare quest'olio anche sul viso, ma è sempre meglio dosarlo prima sulle mani, personalmente non l'ho fatto perché con la mia pelle grassa non oso immaginare come sarei diventata visto che sotto lo scoppio del sole sembro uscita da un friggitrice da quanto mi auto ungo XD però potete usarlo tranquillamente.

Lo consiglio? Si, se non utilizzate solo ed esclusivamente prodotti eco biologici e se non avete una pelle delicatissima, in quel caso è meglio indirizzarci su fattori di protezione più alta, e poi lo trovo comunque più adatto per "mantenere" l'abbronzatura come ho fatto io.



Review - Linea Funzionale Acqua Spray Gelificata e Crema gel effetto Refrigerante di Labcare


Nome: Crema gel effetto Refrigerante (Foto a sx)
Confezione/Quantità: Tubo da 150ml
Prezzo: €12,00
Reperibilità: Shop-online sul sito ufficiale e farmacie autorizzate

Descrizione (sito ufficiale LabCare):
"Crema Gel effetto REFRIGERANTE formulata per donare alle gambe ed alle caviglie stanche ed affaticate una immediata sensazione di benessere. Gli estratti di Menta, The Verde, Mirtillo, Centella Asiatica ed Ippocastano, in virtù delle loro proprietà rinfrescanti, flebotoniche, antiossidanti e protettive, donano alle gambe ed alle caviglie una immediata sensazione di freschezza e di rinnovata energia. Le note proprietà idratanti dell’Aloe Vera e dell’Acido Ialuronico, che completano la formulazione, rendono questa Crema Gel il prodotto ideale per contrastare aridità e secchezza della pelle delle gambe.
 Contiene: succo di Aloe Vera, estratto di The Verde, Acido Ialuronico, estratti di Menta, Mirtillo, Centella Asiatica ed Ippocastano..
Non contiene: parabeni (aggiunti), oli minerali, siliconi, addensanti chimici.

Recensione:

Di questa crema gel non posso dire altro che bene. Qui a casa, come ben sapete siamo tre donne e tutte noi abbiamo, chi più chi meno, problemi di circolazione e gambe gonfie e quindi ci siamo ritrovate ad usarla molto spesso nelle sere in cui avevamo davvero polpacci e caviglie gonfie. 
Il colore del gel è a metà tra il bianco e il giallo chiaro, l'odore che risalta maggiormente è il mentolo e la crema essendo appunto un gel si spalma benissimo, ne basta una piccola quantità per tutta la gamba. 
Quando esci dalla doccia e ti spalmi questo gel la sensazione è unica. Inizialmente non ti accorgi subito dell'effetto fresco, anzi noti quasi una sorta di calore, il cosi detto 'effetto ghiaccio bollente', io lo chiamo così, ma dopo poco la sua caratteristica si fa notare. L'effetto refrigerante è molto forte, che è una goduria su gambe bollenti e nelle stagioni più calde, potrebbe sembrare un po' esagerato quando invece è più freddo, ma vi assicuro che una volta che l'effetto si è calmato le gambe sono davvero riposate e più sgonfie. Super super consigliato!!!

Questo è il suo Inci
Aqua** - Aloe Barbadensis Leaf Juice** - Polysorbate 20* - Hydroxyethylcellulose* - Menthol** - Mentha Piperita Herb Oil** - Eucalyptus Globulus Leaf Oil** - Camellia Sinensis Leaf Extract* - Vaccinium Myrtillus Fruit Extract - Aesculus Hippocastanum Seed Extract** - Sodium Hyaluronate* - Centella Asiatica Extract** -  Potassium Sorbate* - Sodium Dehydroacetate* - Sodium Benzoate* - Propylene Glycol* - Benzyl Alcohol* - Limonene*

26 settembre 2016

Review - Crema viso anti age concentrata 'Linea Concentratissime' di Labcare


Nome: Crema viso anti-age concentrata
Confezione/Quantità: Vasetto in vetro con tappo a vite da 50ml
Prezzo: €12,00
Reperibilità: Shop-online sul sito ufficiale< e farmacie autorizzate


Descrizione (sito ufficiale LabCare):
"Ricchissima di principi attivi vegetali dalle mirate proprietà antiossidanti, questa crema viso neutralizza l’azione dei radicali liberi, i principali responsabili del precoce invecchiamento della pelle del viso. Formulata con Acido Ialuronico di 3 differenti pesi molecolari (basso, medio e alto), garantisce una intensa e prolungata idratazione, donando alla pelle del viso una rinnovata freschezza e luminosità.
 Contiene: Acido Ialuronico (a basso, medio, alto peso molecolare), vitamine A+C+E, estratti di Aloe, Ananas, Caffè Verde, Equiseto, Goji e Pomodoro, Acido Malico, olio di Avocado, olio di Vinaccioli d’Uva, filtro solare.
Non contiene: parabeni (aggiunti), allergeni (nel profumo), petrolati."

Ritorno dopo un bel po' di tempo con un'altra recensione, recensione per cui ho aspettato tanto perché è un prodotto che non ho usato io essendo portatrice di pelle grassa bensì mio padre.
Io l'ho usata qualche volta per capirne la consistenza e devo dire che oggettivamente è una crema si concentrata ma che al tempo stesso risulta abbastanza leggera e che anche la mia pelle è riuscita ad assorbire fino a che non ha iniziato a fare troppo caldo. Chi ne ha tratto il maggior giovamento però è stato mio padre che ha una pelle piuttosto normale ma che in estate tende a sudare moltissimo e gli si formano tantissimo bollicine nella zona perioculare per le quali non era mai riuscito a trovare una soluzione fino a che non ha provato questa crema.
L'ultizzo costante di questo prodotto ha permesso alle bollicine di riassorbirsi e ha mantenuto la pelle di mio padre idratata a fondo, senza appesantirla, inoltre la profumazione neutra la rende una crema utilizzabile tranquillamente anche dagli uomini.
Che dire, ne è rimasto molto soddisfatto.

Purtroppo non so che altro aggiungere perché alla domanda "Babbo (papà) come ti trovi con la crema? Come la senti sulla pelle? Hai notato cambiamenti?" la sua risposta è sempre stata per così dire, minimalista :D ossia "Bene, è buona" e finiva li.

Vi lascio all'Inci come di consueto.
Acqua** - Glyceryl stearate** -  Ethylhexyl stearate** - Glycerin** - Cetearyl alcohol** - Triisostearin* - Vitis vinifera seed oil** - Persea gratissima oil** - Sodium hyaluronate* - Tocopheryl acetate** - Aloe barbadensis leaf juice** -  Malic acid** - Stearyl alcohol** - Ethylhexyl methoxycinnamate - Cyclodextrin** - Ananas sativus fruit extract** - Coffea arabica seed extract** - Ascorbic acid** - Lycium barbarum fruit extract** -  Equisetum arvense extract** - Solanum lycopersicum fruit extract** - Retinyl acetate* - Xanthan gum** - Phenoxyethanol* - PEG-100 stearate* - Parfum - Sodium benzoate* - Propylene glycol* - Dimethicone** - Triethanolamine* - Potassium sorbate*

E con questo è tutto per oggi :*


I'm feeling like.... a painting: L'urlo di Munch #13

I'm Feeling è il nome che abbiamo scelto per la nostra collaborazione, che origina dalla voglia di confrontarci ed esprimere noi stesse.
Questo gioco nasce dall'unione di quattro diverse personalità: Miki di MikiInThePinkLand, Patty di LAismydream, Selli di A Cosmetic Pie e Jessica di Cherry Diamonds Lips MakeUp.
I'm Feeling vedrà l'alternarsi di ispirazioni, interpretazioni e stati d'animo, che vedranno protagonisti epoche, personaggi, moda, festività e qualsiasi cosa faccia nascere in noi la voglia di sperimentare e divertirci.
Speriamo che il nostro progetto vi piaccia, che ci farete compagnia in questo percorso e che possa essere per noi un modo di imparare l'una dall'altra.

Ben ritrovate, per questo nuovo appuntamento di #ImFeeling con le mie compagne abbiamo deciso di impersonare, rappresentare dei dipinti, per fare qualcosa di diverso.
La mia scelta non è stata facile, io amo l'arte che va dal 400 fino ad una bella parte dell'800 e quindi rendere in trucco un'opera come il Bacco di Caravaggio che è del 1595 o Il bacio di Hayez del 1859 non era propriamente semplice. Da qui avevo inizialmente pensato a La notte stellata di Van Gogh 1889 che va a porsi in quel lasso di tempo in cui le opere iniziano a diventare più "moderne" concedetemi il termine, ma essendo anche la scelta di Selli ho deciso di optare per altro. Mi sono subito venute in mente Le ninfee/Water Lilies di Monet del 1916 e li il dramma, non sapevo come rappresentarle perché non ho una mano così valida da disegnarmi il dipinto sul viso e per di più mi serviva tempo che non avevo per poter fare una prova, buttare giù uno schizzo anche su carta per capire come procedere e magari farmi aiutare da mia madre per disegnare o perlomeno ritoccare le ninee ma niente, non ci sono riuscita ed ho quindi scartato anche questo, con tutto il caos del periodo avevo solo voglia di urlare ed è qui che ho pensato a lui, L'urlo di Munch, perché in parte descrive alla perfezione il mio stato d'animo attuale.

Foto presa da Wikipedia
Descrizione da Wikipedia...

"Lo spunto del quadro è prettamente autobiografico. È infatti lo stesso Munch ad indicarci, in una pagina di diario, le circostanze che hanno portato alla genesi de L'urlo:
« Una sera passeggiavo per un sentiero, da una parte stava la città e sotto di me il fiordo ... Mi fermai e guardai al di là del fiordo, il sole stava tramontando, le nuvole erano tinte di rosso sangue. Sentii un urlo attraversare la natura: mi sembrò quasi di udirlo. Dipinsi questo quadro, dipinsi le nuvole come sangue vero. I colori stavano urlando. Questo è diventato L'urlo »"